Ripartono le lezioni di Pilates sui terrazzi

yoga sui tetti

Si avete capito bene, con la bella stagione il corso di Pilates si fa all’aperto sui terrazzi  A tenere le lezioni, come sempre, c’è Paola Fraschini, atleta e fisioterapista.

Di volta in volta, secondo le disponibilità dei partecipanti, si sceglieranno i tetti degli iscritti al corso.

Curiosi di partecipare? Contattate la segreteria del Centro oppure scriveteci! Sarà una lezione davvero speciale.

Lettura: "Il cibo dell'uomo"

cibo uomoA partire dagli anni ’70, numerose ricerche cliniche ed epidemiologiche, che hanno coinvolto centinaia di migliaia di persone e studiato decine di migliaia di casi di tumore, hanno confermato, al di là di ogni ragionevole dubbio, che l’alimentazione ha un ruolo importante nella genesi delle malattie croniche che caratterizzano il mondo moderno. L’obiettivo del volume è quindi valorizzare il cibo semplice e trasmettere poche ma importanti raccomandazioni preventive: più cereali integrali, più verdura e frutta, meno zuccheri e cereali raffinati, meno carni, latticini e grassi animali, meno sale e meno alimenti conservati sotto sale.

L’autore fornisce una guida per chi diffida della pubblicità e dei nutrizionisti televisivi ma non sa come orientarsi; per i genitori che si interrogano su quale sia l’alimentazione migliore per crescere i propri figli; per chi soffre di piccoli disturbi che incidono fortemente sulla qualità della vita; per i malati che si chiedono quale sia l’alimentazione per aiutare la guarigione e prevenire le recidive della malattia; per i medici che, consapevoli della loro impreparazione, desiderano aiutare i loro assistiti con umiltà e competenza; per erboristi, farmacisti e gestori di negozi biologici perché non veicolino proposte dietetiche potenzialmente nocive.

Fonte: lafeltrinelli.it

Erbe&Salute: l'Iperico

ipericoParliamo dell’Erba di San Giovanni, l’Iperico.

Il solstizio d’estate celebrato il 21 di giugno è il periodo in cui il sole raggiunge la sua massima declinazione positiva sullo zodiaco celeste; il 21 è la giornata più lunga dell’anno in cui la luce prevale sull’oscurità.

Nell’Odissea Omero descrive un misterioso antro nell’isola di Itaca nel quale si aprono due porte. La porta degli uomini è volta a Borea cioè a Nord (come nel solstizio estivo il sole si trova a nord dell’equatore) mentre quella degli dei e degli immortali è orientata verso Noto ovvero a sud (cosi come nel solstizio invernale il sole si trova a sud dell’equatore).

I solstizi sono simboli del passaggio, fasi di transizione. Il solstizio estivo apre il tempo della manifestazione cosmica come pure la manifestazione individuale. L’energia della terra si sprigiona vigorosa in questo periodo, l’estate è carica di energia, attività, produzione. Nelle tradizioni antiche, compresa la nostra, questo era un momento celebrato come via di manifestazione alla caverna cosmica. Si soleva accendere fuochi con la funzione di proteggere il creato oltre che per propiziarsi copiosi raccolti. Vi era un grande rispetto delle forze cosmiche e così venivano richiamate tra gli esseri umani. Venivano raccolte anche le Erbe di San Giovanni dalle virtu’ curative e profetiche. Veniva preparata l’acqua di San Giovanni da esporre la notte miracolosa contenente l’iperico, la lavanda, la ruta e il rosmarino, collegata al segno del cancro che principia in questo periodo, domicilio della Luna.

la luna ha una nota relazione con le acque, le influenza così come influenza il ciclo mensile femminile; la luna e le acque rappresentano il mondo della formazione, l’ambito di partenza dell’esistenza individuale. Non è un caso se l’utero materno rappresenta la nostra caverna cosmica, lì dove la vita principia a manifestarsi, a prendere forma, immersa in un oceano.

La festa di San Giovanni viene celebrata il 24 di giugno, e molti riti si concentravano in questi giorni. Inizialmente si trattava di riti pagani che poi furono assorbiti dalla tradizione religiosa come la famosa festa di San Giovanni a Roma. Davanti alla basilica veniva allestito il mercato delle erbe di san Giovanni: aglio, cipolla, lavanda, mentuccia, iperico artemisia, ruta, biancospino e corbezzolo e molte altre.

L’Hypericum Perforatum è detto anche Erba di San Giovanni, il succo dei suoi petali viene detto “sangue di san Giovanni” ed effettivamente spremendo i boccioli viene rilasciato un polline purpureo. L’iperico era anche chiamato “cacciadiavoli”; si narrava che nella notte di San Giovanni le streghe volassero in cielo per ritrovarsi al loro raduno e se le si incontrava bastava riporre l’iperico sotto la camicia.

L’iperico è noto per le sue proprietà curative per le ustioni, l’antica sapienza lo indicava come rimedio contro satana e le sue opere intese a gettare il cristiano nelle fiamme eterne dell’inferno. Nel medioevo veniva appeso alle porte e alle finestre per impedire ai demoni di entrare nelle case.

Veniva usato dai cavalieri di san Giovanni durante le crociate per curare le ferite ed in effetti è un ottimo rimedio per favorire la cicatrizzazione delle ferite e la ricrescita delle cellule cutanee. E’ detta anche “l’erba della flagellazione” del Cristo, le sue foglie osservate in controluce presentano ghiandole translucide che sembrano fori trasparenti come ferite. Guariva anche dai morsi dei serpenti e veniva usato anche contro le epilessie. In omeopatia figura tra i rimedi utili per il tetano.

Le proprietà mirabolanti dell’iperico sono state riconosciute anche dalla Farmacopea ufficiale che lo usa come rimedio antidepressivo.

Stiamo organizzando la nuova stagione del corso Professione coach

coachSi comincia ad organizzare la nuova stagione e segnaliamo già ai nostri lettori il corso PROFESSIONE COACH condotto dalla nostra socia Francesca Curi.

Di cosa si tratta?

Liberi di essere se stessi – Cambiare nella vita, nel lavoro e nello sport

F&C Consulting, sede del COACHING CLUB LIGURIA AICP, organizza a Genova presso il Centro Edelweiss un Corso di Life, Business e Sport Coach. Il Corso, riconosciuto a livello nazionale, per diventare Esperti di Coaching, è rivolto alle persone interessate ad un percorso personale e anche a chi vuole farne una professione.

Il partecipante imparerà ad affrontare i problemi e a cercare nuove soluzioni con le metodologie del Coaching umanistico integrato. Docenze interattive, esempi pratici e video verranno attivati per il massimo dei risultati.

Durata: inizio 30 ottobre 2015, termine 15 aprile 2016, un venerdì (ore 14/19) e un sabato (ore 10/17) al mese. Il Corso è diviso in moduli, ed è possibile anche iscriversi ad un singolo modulo. Il percorso totale è di 80 ore + ore di stage e autoapprendimento.

Al termine verrà rilasciato l’Attestato di Esperto in Coaching e sarà possibile presentare domanda di iscrizione all’ AICP (Associazione Italiana Coach Professionisti).

PER INFORMAZIONI: Centro Edelweiss Piazza Palermo 5/35, Genova (segreteria 010-3626080 tutti i pomeriggi 15/18) oppure 347 5340379 / info@formazioneconsulting.com.

Lettura: "Slow cosmetic"

Creme da giorno, creme da notte,
creme antirughe dagli effetti miracolosi su una pelle già segnata,
shampoo che promettono chiome degne di una dea…

slow-cosmetique-libroSei davvero convinta che acquistare quel particolare prodotto cosmetico abbia a che fare col tuo valore?

Slow Cosmétique ti spiega come liberarti dai condizionamenti della pubblicità, per rivolgerti a una cosmesi più efficace e al tempo stesso più etica.

La Slow Cosmétique è un movimento che nasce per sensibilizzare i consumatori all’uso della cosmesi, indirizzandoli verso un approccio più appagante, consapevole e accorto dei prodotti. Riducendo il numero dei cosmetici che usi e imparando a leggerne con cura l’etichetta, farai del bene non solo alla tua pelle, che ti ripagherà con una freschezza e una radiosità impagabili, ma anche al pianeta.

  • Pericoli e problemi della cosmesi tradizionale
  • Come identificare in etichetta gli ingredienti nocivi
  • I cosmetici e il loro impatto sull’ambiente
  • Semplici gesti di cura della pelle: detergere, idratare, proteggere
  • Come porre rimedio in maniera naturale ai piccoli inestetismi
  • Schede pratiche per conoscere i cosmetici
  • Ricette facili ed efficaci per cosmetici fai-da-te

Fonte: macrolibrarsi.it

Aspettando "La notte della luce" all'Orto Botanico

ortobotanicoL’Università di Genova organizza per sabato 20 giugno LA NOTTE DELLA LUCE,un serata di musica, sport e momenti culturali.

Per l’occasione l’Orto Botanico resterà aperto, anche grazie alla collaborazione degli Amici dell’Orto, sabato 20 dalle 16.00 alle 18.00 per permettere a tutti voi di conoscere le splendide piante che lo animano.

Un servizio di assistenza botanica vi accompagnerà durante la visita.

Se vuoi leggere il programma clicca qui.

Il Calendario Maya profetico (Tun)

La piramide a 9 livelli

Il modello di Creazione descritto dal Calendario Maya Tun è raffigurabile come una piramide a 9 livelli, 9 periodi di tempo 20 volte più corti salendo i gradini della piramide. Ciò significa che nello stesso tempo avviene un’evoluzione di Coscienza e Creazione venti volte superiore, salendo nel tempo da 16,4 miliardi di anni fa ai giorni nostri. Non è il tempo che accelera (come soggettivamente appare a sempre più persone), ma è la Creazione nel medesimo tempo che si moltiplica per 20 salendo i 9 livelli. Ogni livello si fonda ovviamente su quelli che lo precedono.

Ciascun livello è a sua volta suddiviso in 13 uguali periodi di tempo con un determinato proposito nell’evoluzione della Creazione (7 periodi chiamati “Giorni”, ovvero periodi di espansione e di nuove percezioni guadagnate dalla Coscienza, e 6 periodi chiamati “Notti”, ovvero periodi di applicazione). Nel passaggio da un livello ad uno superiore si passa dal 7 Giorno del livello inferiore al 1 Giorno del livello superiore. Questo modello della Creazione avviene simultaneamente in tutto l’Universo, dalle particelle sub-atomiche alle Galassie (“Come in alto, così in basso”). Il ciclo di attivazione nel tempo dei 9 livelli di Coscienza si è completato con la contemporanea manifestazione di ogni livello il 28 ottobre 2011. Da questa data in avanti tutte le potenzialità sono dischiuse per l’uomo. Le Onde continuano simultaneamente e l’Evoluzione tende a manifestare la 9 Onda o Coscienza d’Unità.

Un calendario profetico

La differenza tra il Calendario Maya Tun e gli altri calendari è che quello Maya è profetico, ovvero non è basato sull’astronomia. Il ciclo di 360 giorni (tun) non corrisponde a nessun ciclo cosmico. Se la Coscienza è antecedente alla materia e le manifestazioni materiali sono espressioni dello Spirito, allora un calendario profetico non deve basarsi sui movimenti fisici di corpi materiali. Il Calendario Maya descrive l’Evoluzione Cosmica a partire dal Big Bang, molto prima che il sistema solare e le galassie esistessero (non può quindi basarsi su di essi). Il fondamento della Creazione Divina, che il Calendario Maya descrive, è l’Albero Cosmico della Vita (Hunab-Ku): attraverso una risonanza olografica a livello galattico, planetario e umano, questo principio creativo condiziona l’Evoluzione di Coscienza in tutto l’Universo, incluso il nostro pianeta. E fa ciò creando campi alternati di Coscienza che portano all’evoluzione in tutti i suoi aspetti. Il Calendario Maya è la codificazione di tali energie emanate dall’Albero della Vita.

Marco Fardin

www.coscienzacreativa.com

Online il primo numero della nuova veste del Granulo

Trovate online il primo numero della nuova veste online del Granulo, clicca qui.

“In questi dieci anni il granulo è uscito regolarmente tre volte l’anno e molti pazienti hanno avuto modo di apprezzarne i contenuti, presentati in maniera rigorosa, ma anche piacevole.

Ma nel corso di questi dieci anni sono cambiate molte cose nel mondo della comunicazione e, per meglio realizzare gli scopi che ci prefiggevamo in quella presentazione, abbiamo pensato di trasformare il granulo cartaceo in una newsletter, il granulo 2.0 per essere sempre più vicino, informandovi . il granulo vuole essere sempre più vicino ai pazienti e alle loro esigenze e accoglie con piacere le loro osservazioni, i loro suggerimenti, ed i loro contributi”.

Nasce l'orto omeopatico per "Nutrire e curare il pianeta"


orto-giardinoA Milano nasce l’orto omeopatico per “Nutrire e curare il pianeta” a impatto zero
Nell’ambito di Expo in Città, prende vita il progetto “Curare quel che ci nutre per nutrire il pianeta”.
L’orto sarà il fulcro attorno a cui ruoteranno il 13 giugno, 11 luglio, 12 settembre, 10 ottobre alcune conferenze centrate su: cosa significa scegliere di coltivare utilizzando prodotti omeopatici, cosa significa allevare animali che siano seguiti con la medicina omeopatica e nutriti con foraggi provenienti da colture biodinamiche e trattate con prodotti omeopatici. Sarà anche il luogo in cui sarà possibile sperimentare dei laboratori di conoscenza e imparare i rudimenti della cura delle piante con l’omeopatia.
L’orto sorgerà al museo Botanico di Milano, a ridosso dell’ospedale Niguarda.
Qui la locandina: Orto Omeopatico

 

Incontro sul tema del VIAGGIO parlando di Travel Coach (evento gratuito)

Travel coachF&C Consulting, organizza a Genova presso il Centro Edelweiss interessante incontro sul tema del VIAGGIO parlando di Travel Coach.

Si tratta di un un evento gratuito dove faremo il ”giro del mondo” (Cina, India, Canada, USA, Peru…) attraverso foto e racconti di viaggio, accompagnati da COACH PROFESSIONISTI.

Cambiare viaggiando, dare nuovi significati al viaggio, anche consigli pratici per fare le valige in mondo intelligente, per fare uno SPAZIO LEGGERO del viaggiare. Ci sarà anche un gioco a sorpresa che premierà i migliori viaggiatori, veri o di fantasia.

L’invito è di portare se stessi e un amico per condividere foto e ricordi di viaggio. La serata si concluderà con un brindisi, e un augurio di BUON VIAGGIO!

Per info e conferme (entro 19 giugno, inviti a numero chiuso: Centro Edelweiss Piazza Palermo 5/35, Genova (segreteria 010-3626080 tutti i pomeriggi 15/18) oppure 347 5340379 / info@formazioneconsulting.com