Erbe&Salute: la Nocciola

Ai primi freddi ecco le nocciole, rinforzano le difese, sono ricostituenti e aiutano pure a combattere alcune infiammazioni delle vie respiratorie

Le nocciole sono come piccoli scrigni vitali che racchiudono molti principi nutritivi. Sono ricche di proteine, grassi insaturi e vitamine. Hanno come base energetica i grassi: si tratta però di grassi buoni, particolarmente importanti per lo sviluppo e il mantenimento del sistema nervoso. Un consumo giornaliero di alcune nocciole ha effetti positivi sulla riduzione del colesterolo “cattivo” e aiuta a proteggere i tessuti dall’invecchiamento, grazie alla presenza di antiossidanti. Insomma, s0no un ottimo “integratore naturale”.

Nelle nocciole si trovano molte proteine, un’elevata concentrazione di minerali ( ferro e magnesio), oligoelementi (cobalto e rame), e alcune vitamine fra cui la E e molte del gruppo B. Rappresentano per questo una valida integrazione dietetica soprattutto per chi segue diete vegetariane o e per coloro che attraversano periodi di intensa attività fisica e intellettuale. Inoltre la nocciola, ricca di oli dall’azione emolliente, è quel che ci vuole per prevenire o curare i disturbi di stagione come tosse e raucedine, ma anche in caso di influenza e raffreddore per accelerare la guarigione. Ottime soprattutto unite a due cucchiai di miele.
In medicina naturale viene è considerata un alimento fortificante, utile agli anziani, alle donne in gravidanza, agli adolescenti e agli sportivi.

Mangiarne un paio al giorno, quindi, in questo periodo dell’anno, è salutare per tutti.