A tu per tu con il prof. Boccardo, i problemi neurologici: segnali d'allarme

Insieme al Prof. Massimiliano Boccardo, neurochirurgo, approfondiamo diversi aspetti legati alla schiena e ai dolori. Per tutte le informazioni cliccare qui: http://www.massimilianoboccardo.it/.

Quali possono essere i segnali d’allarme che indicano un problema di tipo neurologico.

<<La stragrande maggioranza dei pazienti sono molto preoccupati dall’intensità del dolore e dalla insorgenza di zone cutanee di alterata percezione dello stimolo tattile, dolorifico o termico. Questi non vanno a mio avviso considerati segnali di allarme. Sono semplicemente la manifestazione della sofferenza della radice nervosa quando viene compressa e quindi irritata.

L’insorgenza di disturbi della forza dovrebbe mettere in guardia e far suonare un campanello d’allarme. L’impossibilità a camminare sulle punte o sui talloni, come pure il cedimento del ginocchio segnalano che le fibre motorie della radice nervosa sono così compresse e sofferenti da determinare l’insorgenza di una paresi che assai spesso viene sottovalutata dai pazienti e dal Curante.

Se dovessero comparire disturbi degli sfinteri ( impossibilità ad avviare la minzione, perdita di urine o di feci) la situazione va trattata in emergenza provvedendo immediatamente alla diagnostica e qualora ci fosse indicazione a un intervento chirurgico d’urgenza>>