Petizione: "Insieme per l'omeopatia"

Sono 11 milioni le persone che si curano con i farmaci omeopatici e oltre 20mila sono i medici che li prescrivono. Alla luce dei progressi della scienza, l’omeopatia si pone come disciplina che cura in modo efficace con dosi infinitesimali, quindi non tossiche. I rimedi omeopatici svolgono una funzione terapeutica specifica per ogni paziente, eliminano quelle tossine o sostanze che hanno provocato la malattia, ristabilendo l’equilibrio psico‐fisico che era venuto a mancare.

Lasciamo ai cittadini la libertà di scegliere come curarsi. Oggi, a seguito di recenti disposizioni, si teme l’eliminazione di molti farmaci omeopatici che hanno da tempo dimostrato valenza clinico-terapeutica. L’Europa ha riconosciuto la validità e la peculiarità dei farmaci omeopatici e ha richiesto ai Paesi membri di registrarli con una procedura semplificata, diversa da quella per i farmaci tradizionali. Ma in Italia, a causa di procedure eccessivamente complesse e di costi altissimi per la registrazione, molte terapie omeopatiche potrebbero non essere più disponibili.

Aspetto importante, in un momento di crisi economico – finanziaria come quello che stiamo vivendo, è che a tutt’oggi il settore dell’Omeopatia continua a crescere: occupa migliaia di persone e destina più del 3% alla ricerca medico-­‐scientifica. E’ noto che l’Omeopatia è:

Sana -­ La natura ama e cura se stessa. Come diceva Ippocrate ciò che ha provocato la malattia la guarisce. I farmaci omeopatici sono desiderati dai pazienti e non provocano effetti indesiderati;

Giusta -­ Si avvale delle capacità intrinseche della natura stessa, che è il bene comune per antonomasia e come tale non solo cura, ma risolve gli infiniti dolori del corpo e dell’anima;

Bella -­ Ricerca un modus vivendi che premi la qualità della vita e la sua armonia con la natura e i suoi cicli biologici. Si fonda quindi sulla bellezza del corpo e dell’anima.

CLICCATE petizione_stampa per sostenere e difendere l’Omeopatia e i suoi farmaci per far sì che l’Agenzia Italiana del Farmaco favorisca l’effettiva registrazione semplificata dei medicinali omeopatici attualmente presenti sul mercato; non imponga regole inadeguate e costi sproporzionati che limiterebbero e escluderebbero moltissimi farmaci, impedend di fatto ai cittadini la libertà di scelta terapeutica, un principio fondante il Sistema Sanitario Nazionale.

Astrologia, prenotate la vostra consulenza con Laura Bottagisio, ancora pochi posti!

Appuntamento da non perdere quello di martedì 17 e giovedì 19 settembre, presso il nostro Centro, con Laura Bottagisio, l’esperta astrologa. Affrettatevi a prenotare, la giornata di giovedì  è quasi al completo! Laura sarà a vostra disposizione per consulenze individuali sul tema Natale. La specialista potrà incontrare tre ospiti la mattina (dalle 9.00) e tre il pomeriggio: ogni consulenza dura circa un’ora e mezza. Per tutte le informazioni contattate la segreteria del centro allo 010 3626080, oppure scrivete a coordinamento@centroedelweiss.com

Conosciamo più a fondo la nostra ospite. Laura Bottagisio ha iniziato lo studio dell’Astrologia all’inizio degli anni ottanta come allieva di Lisa Morpurgo dove ha imparato la tecnica e la metodologia astrologica.

Grazie al suo profondo interesse per ‘ciò che non si vede’ ha conosciuto persone che l’hanno accompagnata sul cammino della pratica e dell’evoluzione spirituale. Ha incontrato Bernardino del Boca, noto teosofo e veggente, promotore della comunità aquariana Villaggio Verde, Gigi Capriolo fondatore dell’Istituto di Ricerche Cosmòs di Milano con cui collabora tuttora, è stata per alcuni anni nello staff dell’associazione Mater Gaia sviluppando ulteriormente le tematiche inerenti la Terra e il Cielo.

Ora prosegue la sua ricerca astrologica con un gruppo di astrologhe accomunate dal desiderio di portare nuovi input evolutivi a questa antichissima arte, e divulga le sue considerazioni astrologiche nel blog www.laurabottagisio.com ‘

Astrologia: prenotate la vostra consulenza con Laura Bottagisio, ancora pochi posti!

Appuntamento da non perdere quello di martedì 17 e giovedì 19 settembre, presso il nostro Centro, con Laura Bottagisio, l’esperta astrologa. Affrettatevi a prenotare, la giornata di giovedì  è quasi al completo! Laura sarà a vostra disposizione per consulenze individuali sul tema Natale. La specialista potrà incontrare tre ospiti la mattina (dalle 9.00) e tre il pomeriggio: ogni consulenza dura circa un’ora e mezza. Per tutte le informazioni contattate la segreteria del centro allo 010 3626080, oppure scrivete a coordinamento@centroedelweiss.com

Conosciamo più a fondo la nostra ospite. Laura Bottagisio ha iniziato lo studio dell’Astrologia all’inizio degli anni ottanta come allieva di Lisa Morpurgo dove ha imparato la tecnica e la metodologia astrologica.

Grazie al suo profondo interesse per ‘ciò che non si vede’ ha conosciuto persone che l’hanno accompagnata sul cammino della pratica e dell’evoluzione spirituale. Ha incontrato Bernardino del Boca, noto teosofo e veggente, promotore della comunità aquariana Villaggio Verde, Gigi Capriolo fondatore dell’Istituto di Ricerche Cosmòs di Milano con cui collabora tuttora, è stata per alcuni anni nello staff dell’associazione Mater Gaia sviluppando ulteriormente le tematiche inerenti la Terra e il Cielo.

Ora prosegue la sua ricerca astrologica con un gruppo di astrologhe accomunate dal desiderio di portare nuovi input evolutivi a questa antichissima arte, e divulga le sue considerazioni astrologiche nel blog www.laurabottagisio.com ‘

Libri: "Il giardino nauturale"

Questo testo è stato pubblicato per la prima volta nel 1870: è senza dubbio uno dei libri più influenti e ristampati di tutti i tempi nella storia del giardinaggio. Ha rivoluzionato le tecniche del giardinaggio del diciannovesimo secolo in Inghilterra e in Europa. Il libro William Robinson contrappone al formalismo dei giardini ad aiuola la bellezza della naturalizzazione degli innumerevoli splendidi esemplari nativi di molte regioni della terra.

Questa bellezza diventa il tema fondamentale e portante di tutto il volume, tanto che in diversi passi si trovano curiose descrizioni di esemplari naturalizzati: lo spettacolo dei fiori sullo sfondo dell’erba alta nel giardino selvatico è più bello di qualunque altro ottenibile nelle bordure e terminata la fioritura le piante non saranno di sgradevole ingombro, al contrario di quanto accade nelle aiuole.

L’autore: William Robinson, nato nel 1838, è uno dei più grandi giardinieri di tutti i tempi. Da sempre contrappose al formalismo dei giardini francesi la bellezza, dell’unione naturale delle piante esotiche.; è autore di molte pubblicazioni di successo. Sui suoi testi universitari hanno studiato intere generazioni di architetti del paesaggio.

Impacco per capelli fai-da-te

Sole, salino, caldo possono danneggiare i nostri capelli, ecco come rigenerarli dopo l’estate.

Impacco purificante: spremete il succo di un limone e di un’arancia, poi aggiungete due cucchiai di yogurt bianco naturale, in ultimo, incorporate un cucchiaio di farina bianca. Mescolate fino a ottenere un composto omogeneo.

Stendete il prodotto sui capelli, coprendoli con della carta stagnola per evitare che si disperda della crema. Lasciate agire per circa 30 minuti, poi sciaquate. Questa maschera è ottima per chi soffre di capelli grassi.

Impacco idratante: Mescolate 15 ml di olio di lino con altrettanti ml di olio di jojoba, aggiungi poi 30 grammi di burro di karitè e 30 gocce di olio di limone. Mescolate bene, poi applicate  sui capelli. Tutti gli ingredienti della ricetta li trovi in erboristeria. Questa maschera è perfetto per chi ha i capelli secchi e sfibrati.

 

Erbe&Salute: il Lino

Il lino è una pianta erbacea annuale che si caratterizza per il suo fusto alto e gracile. I suoi fiori sono bianchi o blu e il frutto è una capsula che contiene semi bruni e brillanti. Il lino viene coltivato sin dai tempi antichi per i suoi semi e le sue fibre, che erano utilizzate per la produzione di tessuti. I suoi preziosi semi contengono mucillaggini, acqua, albumine ed enzimi.

Sia utilizzati interi o macinati sono un lassativo molto efficace; quando vengono ingeriti, i gusci di mucillaggine si gonfiano e conribuiscono a dare un rapido sollievo dell’intestino. L’olio di lino viene utilizzato in farmacia per la preparazione di unguenti (per ustioni, dolori reumatici a seconda delle miscele con altre sostanze specifiche).

I semi, infine, macinati e mescolati con acqua, possono essere utilizzati anche per applicazioni esterne (ascessi, eruzioni cutanee e ulcere). Per liberare le vie respiratorie inoltre sono molto utili i cataplasmi caldi a base di semi di lino. Occorre far bollire due cucchiai di semi in 200 ml di acqua (una tazza da tè) per circa 10 minuti, fino a quando non saranno ammorbiditi. Dopo averli strizzati, si possono aggiungere gli oli essenziali di pino, timo o eucalipto, due gocce circa. Il cataplasma va applicato sul petto per circa mezz’ora una o due volte al giorno.