Erbe&Salute: Olivello spinoso

E’ una pianta originaria delle steppe e delle vallate montane dell’Asia, della Siberia e della Russia, dove soffiano forti venti e regna una luce nitidissima. Il suo nome potrebbe dunque trarre in inganno ma non è parente dell’olivo. Preferisce luoghi incolti e meno ospitali, cresce spontaneo nelle zone montane e pedemontane così come lungo fiumi e torrenti, resiste a temperature molto rigide.

I suoi frutti hanno un elevato valore alimentare, che viene riconosciuto fin da epoche antiche delle culture del Nord. Contengono un’altissima quantità di vitamina C e di carotene. Si raccolgono e si spremono proprio a settembre per ottenere il prezioso succo. Dai semi e dalla polpa si ricava inoltre l’olio, che spesso viene aggiunto ai cosmetici naturali nei preparati per pelli mature, associato al melograno e alla rosa mosqueta.

Il fluido color oro ha un effetto molto rigenerante sui tessuti, previene rughe e macchie e rende la pelle del viso splendente e tonica. Assunto per via interna stimola le difese immunitarie, conferisce vitalità all’organismo e allo spirito. Il succo estratto dai frutti può essere usato sia come alimento gustoso sia come fonte naturale di vitamina C. Lo sciroppo di Olivello preparato con il succo e il miele è molto appetitoso e può essere aggiunto allo yogurt, al muesli, a budini o gelati. Questo è il momento ideale per assumere lo sciroppo di Olivello, che ci aiuta a rafforzare le nostre difese e a prepararci ad affrontare l’inverno con energia.