Centro Edelweiss, le proposte dell'anno: presto gli incontri gratuiti per conoscere le attività

La nuova stagione del Centro Edelweiss,  con le sue tante novità, non vede l’ora di ripartire. Come sempre, prossimamente, apriremo le porte del centro a tutti coloro che desiderano conoscere da vicino le attività in calendario e i nostri operatori. Ecco alcuni dei nostri corsi:

Pilates – Come lo definisce Paola Fraschini, la nostra insegnante, è lo studio della consapevolezza e dell’ascolto del corpo attraverso movimenti funzionali (muoversi meglio con meno fatica) che mettono insieme equilibrio e stabilità; esercizi di tonificazione, allungamento muscolare, allenamento alla resistenza.

Yoga – Lo Yoga é un metodo e un percorso spirituale. Si tratta di una pratica ascetica proveniente dall’induismo e da altre religioni orientali, mediante la quale l’uomo si libera da tutti gli stimoli fisici e psichici per raggiungere lo stato di estasi, ed entra così in comunione con l’Essere supremo.

Danza orientale – Per rilassarsi, dimenticare lo stress e lasciar fluire l’energia. La danza orientale come la proponiamo noi presta attenzione alla componente estetica e al vissuto di ogni partecipante. Le lezioni prevedono l’attività fisica di preparazione, lo scioglimento muscolare e  l’insegnamento teorico/pratico dei passi base.

Musicoterapia – Musicoterapia, arte della comunicazione, consiste nel dare voce, trasformare in melodia, canto, armonia, il ritmo insito in un gesto, movimento, azione. Le capacità musicali sono in ciascuno di noi perché la nostra storia è intessuta di ritmi, suoni, versi, rumori, a partire dal momento del concepimento.

Le date degli incontri per conoscere gli operatori e le loro attività saranno comunicate nelle prossime newsletter, intanto per qualunque informazione contattate la segreteria del centro, saremo lieti di aiutarti e rispondere a ogni curiosità.

Dott. Mangialavori: conosciamolo più da vicino attraverso il suo sito

Dopo aver visto i suoi video, segnaliamo adesso il sito web del Dott. Massimo Mangialavori.  Una pagina chiara e semplice dove trovare tutte le informazioni su lui e la sua carriera, dove poter sfogliare i suoi articoli e leggere le ultime novità per approfondire così le varie tematiche della medicina omeopatia.

Vi lasciamo con questa citazione, e vi invitiamo a consultare la pagina: http://www.mangialavori.it/Italiano/prima.htm:

“Ritengo un fatto assodato che la storia della medicina sia iniziata con l’uomo, ogniqualvolta un “sofferente” cerchi un rimedio: in qualcosa, in qualcuno, in qualcuno che suggerisca qualcosa. Questa interazione dinamica si esprime comunque in un effetto terapeutico che siamo ben lontani dall’avere compreso fino in fondo e che riguarda la Medicina, tutta.”

(da PRAXIS: Il Metodo della Complessità in Medicina Omeopatica – Ed Matrix)

Lettura: "Crescere con amore"

Ecco il nuovo libro della settimana, edito da Librisalus: “Parlare con amore” di Antonella Coccagna e Lorenzo Locatelli.

Parlare di educazione olistica in un paese come l’Italia, dove non si riesce a far funzionare nemmeno l’educazione tradizionale, potrebbe sembrare utopistico.

In realtà un’iniezione di olismo è proprio quello che ci vorrebbe per rinnovare e vivificare la scuola, l’università e i metodi educativi finora adottati, basati su una concezione separativa dell’essere umano e del mondo che mal si concilia con le nuove esigenze dell’umanità.

Nell’epoca del fare – dei metodi, dei programmi, delle istruzioni per l’uso – questo libro lancia a genitori e insegnanti un nuovo invito: a esserci.

Prefazione di Enrico Cheli
Capitolo 1: Società, educazione e cambiamento
Capitolo 2: Le basi dell’olismo – Cambio di paradigma? – Complessità, una questione di relazioni – Evoluzione, ovvero i salti quantici della coscienza – La triade corpo, anima e spirito – L’ologramma, i frattali e l’isomorfismo: il tutto nell’uno – La realtà: così è (se vi pare) – La nostra conoscenza: separazione e unione
Capitolo 3: Riscoprire il valore dell’educare – Educare: tirare fuori o condurre? – La relazione e la relatività – L’io, il tu e l’io-tu – Ridiamo ai bambini la loro infanzia – I bambini sono buoni? – Diventiamo educatori consapevoli
Capitolo 4: Spunti per un’educazione olistica – Educare le parti del bambino – Le intelligenze – Consapevolezza, libertà e responsabilità – Competenze e capacità – La dimensione spirituale – Educare il bambino come un intero – Esperienza – Relazione – Valori – Educare il bambino come parte di un tutto – Educare il bambino in divenire
Capitolo 5: L’educatore olistico
Bibliografia

Calendario Maya, cosa aspettarsi in questo periodo: a dirlo è "l'onda espansa"

Dall’ultimo articolo, dedicato al 31 marzo 2013, data di inizio dell’epoca del 6 Sole (o 5 Mondo), ovvero di una nuova prospettiva interiore sempre più basata sulla Verità, che si riflette all’esterno sulla fine dell’illusione, sono passati ormai alcuni mesi.

In questo periodo ho definitivamente constatato come sia possibile vedere gli eventi che accadono oggi secondo un ritmo, che ho chiamato 9 Onda “espansa”, ovvero 13 periodi (7 Giorni e 6 Notti) della lunghezza ognuno della 9 Onda (234 giorni).

In questo computo, ora ci troviamo quasi alla fine della 2 Notte (che significa la restaurazione) e all’inizio del 3 Giorno (dal 29 settembre 2013 al 21 maggio 2014).

Il 3 Giorno indica la Verità e quindi mi aspetto nei prossimi mesi che le bugie dei mezzi di (dis) informazione di massa (giornali e tv) – come ad esempio la liceità dei tentativi di invadere la Siria o di distruggere Egitto o Libano (come già successo con Libia e Iraq) tramite false flag spacciate per difesa dei diritti umani – vengano allo scoperto (già in parte sta accadendo).

Il fatto è che l’energia relativa alla trasparenza e all’autenticità è sempre più forte, prima dentro ognuno di noi: il mondo esterno è sempre uno specchio.

Ecco quindi il link al mio recente articolo:
[tutti gli articoli si trovano anche qui: http://coscienza-universale.blogspot.it]

Ti segnalo inoltre il prossimo libro di Carl Johan Calleman, The Global Mind and the Rise of Civilization. Maggiori informazioni a questo link

Marco Fardin

Benessere: ceretta fai da te, per una pelle morbida come la seta

Gli ingredienti per una cera che dura per circa 2-3 volte sono:

zucchero bianco o di canna 2 cup
succo di limone 3 cucchiai
acqua 3 cucchiai

Mettete gli ingredienti in un pentolino ( possibilmente antiaderente). A fuoco medio sciogliete lo zucchero sino a ottenere una miscela omogenea e liquida. Rimescolate di frequente con un cucchiaio di acciaio. Quando il composto è liquido spostate il pentolino sul fuoco più basso della vostra cucina e tenetelo al minimo, in modo tale che la ceretta sobbolla facendo bolle ampie e senza “gonfiare” eccessivamente.

Quando il composto diventa di color ambra spegnete il fuoco, lasciate raffreddare per un paio di minuti e travasate in un contenitore basso e largo anche di plastica.

Come si usa: quando sarà ben freddo (normalmente si consiglia di prepararla il giorno prima) preparate le gambe passando un po’ di borotalco. A questo punto pulite bene le mani, passate un poco di alcol e staccate un po’ di cera facendo attenzione che non si appiccichi alle dita.

Lavoratela con le mani per ottenere una pallina, sempre facendo attenzione che non si appiccichi. A questo punto stendetela sulla pelle con gesto rapido e deciso in senso CONTRARIO alla crescita del pelo e quindi strappate subito seguendo il senso di crescita. Si usa al contrario delle altre cerette, anche se io faccio un mix un po’ in un senso e un po’ nell’altro. La pallina è da gettare quando diventa bianca.

Video: il dott. Mangialavori e la formazione dei terapeuti

Il globulo parlante

La medicina omeopatica e i percorsi di formazione. “Chiunque si proponga come terapeuta deve avere una formazione adeguata” il dott. Massimo Mangialavori in questa puntata dedicata a medici e medicina omeopatica, ci mette in guardia. Ma in cosa consiste una formazione adeguata e quali sono le differenze tra Italia ed estero?

Lettura: "Il libro illustrato del giardino"

Di Sackville West. “Nessun giardiniere potrebbe essere un giardiniere se non vivesse nella speranza”.

Per circa cinquant’anni, la scrittrice inglese scrisse una rubrica settimanale di giardinaggio sull’”Observer” che incantò generazioni di lettori.

La sua scrittura elegante e competenza sull’argomento, testimoniata dal florido giardino realizzato nel castello di Sissinghurst, rendevano le sue osservazioni e i suoi consigli assolutamente autorevoli, impreziositi da allusioni letterarie e da un’aura romantica.

Tra i suoi numerosi lettori c’erano anche persone che non si occupavano di giardini, tanto i suoi articoli erano interessanti; altri le inviavano progetti, idee, semi e doni, e la scrittrice rispondeva inviando a sua volta piante e sementi.

Tutti gli articoli vennero pubblicati negli anni avvenire in quattro volumi, mentre una selezione dei migliori viene qui presentata e suddivisa secondo i dodici mesi dell’anno, con le illustrazioni di Freda Titford e le fotografie realizzate da Ken Kirkwood a Sissinghurst nel Kent.

Erbe&Salute: oleolito e maschera viso alla carota

Questa settimana prepariamo un oleolito di carota utilizzando il metodo del sole e le radici della Carota coltivata.
Le proprietà della radice, soprattutto vitamine A e E, possono essere trasferite all’oleolito. La radice deve essere finemente macinata e umettata con alcol puro in rapporto 10:1 vale a dire per 50 grammi di carota mettiamo 5 gr di alcol. Quindi aggiungiamo olio d’oliva o di jojoba in rapporto 1:5. Poiché la carota contiene molta acqua occorre tenere l’oleolito al sole per circa 10-15 giorni per evitare la formazione di muffe.

L’oleolito di carota è un meraviglioso trattamento per pelli mature e disidratate, molto utile tra l’altro per tutte le preparazioni solari.

Con la carota possiamo anche preparare un’ottima maschera nutriente e tonificante per il viso.
Possiamo usare carota, gel di aloe fresco e polpa di avocado, da ridurre in poltiglia con l’aiuto di un frullatore e da applicare sul viso per 15 minuti. La pelle trarrà immediato sollievo e beneficio.

Video: i farmaci omeopatici, risponde il dott. Mangialavori

“Il globulo parlante”. Dott. Mangialavori e i farmaci omeopatici.
Cos’è un farmaco omeopatico, come è fatto, quali sono le sue caratteristiche principali, quale la sua efficacia? E soprattutto, costa poco? E, se sì, perché? A queste e ad altre domande risponde in questa occasione il Dottor Massimo Mangialavori, tra i massimi esperti in Italia di medicina omeopatica.

Lettura: "La Rivoluzione della Forchetta Vegan"

“Non sarà una pillola, una procedura medica o un intervento chirurgico a produrre una rivoluzione radicale nella salute: un tale cambiamento si verificherà solo quando la popolazione avrà appreso i rudimenti dell’alimentazione” – T. Colin Campbell

La Rivoluzione della Forchetta Vegan è un manuale completo e facile da consultare che vi fornisce tutte le informazioni per conoscere la dieta vegana, anche solo per curiosità. Ecco cosa trovate al suo interno:

– 125 ricette fornite da 25 esponenti di spicco della cucina vegana: dai muffin all’avena e ai mirtilli alla zuppa giallo sole alla patata dolce, dalla polenta all’aglio e al rosmarino al croccante di pere e lamponi. Tutti piatti squisiti, sani e perfetti per ogni pasto, per ogni giorno;
– le spiegazioni illuminanti di importanti studiosi, fra cui il dottor Neal Barnard, il dottor John McDougall (autore del libro Guarisci il tuo apparato digerente), Rip Esselstyn e molti altri ancora;
– le storie di successo di persone che hanno adottato un’alimentazione vegana, come San’Dera Prude, che non ha più bisogno di assumere farmaci per il diabete, è dimagrita e si sente magnificamente;
– gli innumerevoli benefici di una dieta a base di cibi vegetali e integrali per le persone, per gli animali, l’ambiente e anche per il nostro futuro;
– un utile prontuario su come mettere a punto una dieta sana, ricca di frutta, verdura, legumi e cereali integrali non trattati, in cui troverete anche i consigli per la fase di passaggio e gli utensili che non devono mancare in cucina.