Gusto: calamari ripieni di cous cous, facili e buoni

Ingredienti per 8 persone:

8 calamari piccoli
100 gr di cous cous
1 peperone rosso
1 zucchina
1 scalogno
sale
olio
Limonre

Preparazione:

Pulite i calamari e privateli della saccha d’inchiostro. Pulite le verdure e tagliatele a cubetti molto piccoli. Soffriggete lo scalogno, dopo qualche minuto aggiungete i peperoni e le zucchine ridotte a dadini. Fate cuocere per circa 15 minuti. Intanto preparate il cous cous, vi consiglio quello istantaneo, quindi è sufficiente che seguiate le istruzioni sulla confezione.
Una volta pronto unitelo alle verdure. Salate e papate. Prendete i calamari e riempiteli di cous cous, poi chiudeteli con uno stecco. Scottateli in padella con un filo d’olio e un goccio di limone.

Eventi: cena vegetariana e conferenza su Yi Jing

Cena Vegetariana a Tema Yi Jing: “divinazione” o strategia per vivere meglio? Relatore: Alessandro Thea, Psicologo Psicoterapeuta a mediazione corporea. Studia e insegna l’YiJing da oltre 25 anni.

Considerare L’Yi Jing (Libro dei Mutamenti) uno dei tanti “libri di divinazione” che sfruttano l’ingenuità e la credulità delle persone in stato di bisogno è un errore ancora troppo diffuso.

L’Yi Jing è il trattato più antico e importante della concezione energetica cinese, una profonda e meditata concezione del mondo oggi attentamente studiata in tutto il mondo.

Il suo studio infatti è una vera e propria guida alla conoscenza del pensiero tradizionale cinese in tutti i suoi ambiti dalla medicina alle arti marziali e la sua consultazione una potente chiave di lettura degli eventi. È un condensato di tutta l’esperienza storica e culturale di un grande popolo e di un grande paese in una forma immediatamente utilizzabile. Caso più unico che raro. L’Yi Jing presenta le diverse possibilità di una situazione, le sue mutazioni e le forze che la percorrono.

Ci aiuta a riconoscere nel presente i germi del futuro, a scorgere le cause profonde di quello che ci accade e ad imparare ad intervenire per migliorare la nostra vita e il rapporto con noi stessi. Non serve a predire il futuro, ma ad esaminare il presente. Non si tratta di divinazione, ma di conoscenza e strategia. Conoscere le sue risposte aumenta la libertà e la chiarezza delle scelte. È una strada verso l’autonomia e la responsabilità personali.

Apuntamento: martedì 16 luglio alle ore 20.00 ci ritroveremo nuovamente all”Ostaia Bisboccia di via Teodosia 9 rosso Genova. La conferenza durerá circa 30/40 minuti.

Menú: Piatto unico con insalata, zuppa, primo, secondo, contorno e dolce.

Prezzo: 15 euro, bevande escluse. É necessaria la prenotazione telefonando al numero 335 8395547 oppure al 334 2438335 entro le 15.00 di lunedì 15 luglio.

Lettura: "Guardami negli occhi"

Per la sezione lettura vi presentiamo il libro autobiografico “Guardami negli occhi” di John E. Robison.

L’autore dal prossimo novembre sará in tour per l’Italia. I seminari prendono spunto dal libro di Robison “Be Different” (non tradotto in italiano) e vogliono essere soprattutto un’occasione di condivisione di esperienze per aumentare la consapevolezza dell’opinione pubblica sulle condizioni dello spettro autistico attraverso la self-advocacy, scambiare suggerimenti, sensibilizzare sull’importanza della ricerca scientifica. Per tutte le info clicca sulla locandina qui accanto: SII DIVERSO ROMA oppure consulta il sito.

Introduzione alla medicina omeopatica

Il Dottor Massimo Mangialavori inizia una rubrica sulle pagine de “Il Cambiamento”. Insieme a lui pprofondiremo con i vari temi legati alle medicine non convenzionali e in particolare all’omeopatia, alla ricerca delle sue radici. Ecco il primo video.

Gusto&Salute: il Timo

TIMO (thymus vulgaris L.)

Proviene dall’area mediterranea ed è diffuso in tutti i paesi dell’Europa meridionale e dell’Asia Minore. In Italia è spontaneo sulle coste tirreniche.
Il timo serpillo e il timo di montagna hanno un profumo più dolce e sono indicati per i suffumigi per la tosse dei bambini (il timo volgare sarebbe troppo forte). L’olio essenziale ha proprietà antisettiche, antibatteriche e antivirali. In particolare l’essenza di timo rosso fornisce un valido antibiotico e antifungino. L’essenza di timo bianco è meno aggressiva tuttavia occorre evitare l’uso in gravidanza e in caso di allergie perché può causare irritazioni cutanee.

La pianta viene usata in fitoterapia per aumentare le difese immunitarie, nell’anemia, contro le affezioni dell’apparato respiratorio e come disinfettante intestinale.
Il timo aiuta a superare i periodi di astenia (Il suo nome proviene dal greco antico e significa coraggio).

Lettura: "L'api-terapia" scopriamo i suoi benefici

Le api occupano un ruolo fondamentale nella nostra vita. Volando di fiore in fiore, svolgono il loro compito di insetti impollinatori. Senza fecondazione organizzata, non avremmo più verdura, frutta né tanto meno fiori!

Garanti della diversità ecologica e alimentare, le api sono minacciate della “Sindrome di collasso delle colonie”: scomparsa delle siepi, estensione delle monoculture, uso eccessivo di pesticidi, esistenza di nuovi parassiti, tutto questo concorre al loro indebolimento, aggravando le sorti del pianeta.

Dobbiamo salvare le api che ci guariscono!

Sì proprio così, ci guariscono grazie al miele e a tutti gli altri prodotti nati da un’alveare. Oggi vi presentiamo un libro che ha come argomento le api e il loro durissimo lavoro.

Muriel Levet, l’autrice, ci presenta tutti i tipi di miele e le loro eccezionali proprietà medicinali descrivendo il lavoro dell’apicoltore che sa intrappolare il polline, con i suoi eccezionali composti proteici (non meno di otto amminoacidi, ideali per la salute e le difese immunitarie), ma anche raccogliere la pappa reale, ovvero il latte delle api e grattare la propoli su piccole griglie. Questa sostanza resinosa è un antisettico e un antibiotico impareggiabile. Ma ecco aprirsi una nuova strada: L’APIPUNTURA, OVVERO LA POSSIBILITÀ DI GUARIRE GRAZIE AL VELENO D’API. L’inoculazione di questo veleno, raccolto senza far cadere il pungiglione, con il suo contenuto di fosfolipasi A2 e peptidi, ci consente di poter contare su cure antinfiammatorie e immunostimolanti.

Come dice l’autrice, siamo solo all’inizio delle ricerche.

Cultura: alla scoperta di vecchie dimore

Il 6 e 7 luglio prossimi due dimore storiche apriranno le porte per l’evento inaugurale della rassegna “L’altro Giardino – Armonia, Stile e Piaceri del Gusto in Alto Monferrato”.

Vi invitiamo a partecipare! Saremo liete di guidarvi nella visita di queste affascinanti dimore e di mostrarvi un’anteprima del nostro nuovo Progetto “B&S room”.

In allegato e al link sottostante troverete un dettaglio dell’evento e anche il calendario delle prossime mostre/incontro di quest’ estate a La Maison:
http://www.babo-design.it/category/incontri-informativi/eventi-2013/.

Contattate anche la segreteria del Centro Edelweiss.

Film "Il circo della farfalla", 20 minuti di magia

Vincitore di ben 35 premi internazionali tra il 2010 e il 2011 (tra cui il Best Short & Audience Favorite all’Heartland Film Festival, il Grand Prize del Doorpost Film Project e il Clint Eastwood Filmmaker Award al Carmel Art & Film Festival) il cortometraggio il Circo della Farfalla si distingue, oltre che per la profonda umanità della storia, anche per l’eccellente prova degli attori e per l’uso della fotografia, che avvolge in una luce calda e soffusa le scene di un’America anni Trenta all’alba della Grande Depressione; l tutto accompagnato dalle coinvolgenti note del compositore Timothy Williams.
L’atmosfera colorata, stravagante e quasi fiabesca del circo diventa qui il pretesto per sensibilizzare lo spettatore su tematiche dalla portata universale.

Godetevi lo spettacolo.