Erbe&Salute: l'Iris

E’ una pianta perenne che appartiene alla famiglia delle iridacee. Il suo fascino e la sua bellezza sono indiscutibili, soprattutto il giaggiolo fiorentino, con la forma regale del suo fiore.
Iris significa occhio del cielo, il fiore ha un colore indaco pervaso da sfumature, è carnoso e al contempo delicato. Tutta la sua bellezza nasconde il profumo nel rizoma, che lo rivela soltanto dopo l’essicazione e la maturazione. Il profumo è quello di violetta, molto intenso e caratteristico; la nota sottile è delicatamente legnosa e sfuggente.
Tra le curiosità: l’iris è una delle poche piante a disturbare o addirittura a impedire la crescita di rovi.

Principalmente si usa il rizoma, il raccolto si effettua a fine estate. Dopo essere estratti dal terreno i rizomi vengono ripuliti dalla terra , tagliati a fettine ed essiccati al sole.
Dalla distillazione dei rizomi si può ottenere una preziosa acqua aromatica (anche i fiori possono essere usati allo stesso scopo). L’acqua aromatica può essere utilizzata tal quale oppure come base per latti, creme e lozioni. Le proprietà rigeneranti la rendono molto indicata per le pelli secche e aride e per rendere la pelle luminosa. L’iris aiuta la pelle ad immagazzinare acqua e a trattenerla, soprattutto nelle pelli disidratate. Dona una pelle chiara, ammorbidita e da un senso di freschezza.