Continuiamo a parlare di omeopatia

6) I farmaci omeopatici producono effetti collaterali negativi?
Questo è uno dei vantaggi dei farmaci omeopatici. Non possedendo additivi i farmaci omeopatici non sono tossici per l’organismo. In certe occasioni i farmaci omeopatici potrebbero produrre, per un breve periodo, un lieve peggioramento dei sintomi del paziente. Questo però è il segno che il farmaco sta facendo il suo effetto. In questi casi l’omeopatia modifica la terapia cambiando o il rimedio o la diluizione del rimedio di partenza fino a risoluzione della malattia. Durante la terapia è necessario non assumere caffè, menta, the nelle immediate vicinanze della somministrazione del prodotto omeopatico ed è necessario controllare che questi aromi non siano presenti nei prodotti che utilizziamo quotidianamente come ad esempio il dentifricio.

7) Vengono utilizzati animali nello sviluppo e nei test delle medicine omeopatiche?
La medicina omeopatica utilizza un metodo di test detto “provings” che consiste nell’annotare i sintomi che il farmaco produce in persone sane. Quindi non vengono utilizzati animali nello loro sviluppo che invece possono trarne beneficio se trattati con la medicina omeopatica.

8 ) Quanto a lungo possono venire conservati?
Anche se sulle confezioni è riportata la data di scadenza il farmaco omeopatico non perde mai la sua efficacia tranne che non sia alterato nelle caratteristiche organolettiche (aspetto sapore presenza di sedimenti nelle formulazioni liquide). Naturalmente la farmacia non può vendere prodotti scaduti o prossimi alla scadenza.

9) C’è bisogno della ricetta per la somministrazione di un farmaco omeopatico?
Non è obbligatoria ma è preferibile che le cure omeopatiche vengano consigliate da un omeopata in quanto è necessaria un’ accurata anamnesi del paziente, perchè l’omeopatia diversamente dall’allopatia non considera solo la malattia ma anche il malato nella sua globalità. In farmacia viene prestato spesso il primo aiuto nei casi acuti e molto utili risultano essere i prodotti da banco denominati complessi che contengono più componenti indicati per la patologia in questione.

10)Dove trovare farmaci omeopatici? In molte farmacie genovesi, ce n’è una vicino al nostro centro, la farmacia Barabino, in via Carlo Barabino, li troverete moltissimi prodotti.

Fonte: forum-Fiamo